venerdì 28 gennaio 2011

Zelrix, approvato da FDA il cerotto con chip elettronico anti-emicrania


La Federal Drugs Association ha approvato Zelrix, un innovativo cerotto anti-emicrania. Il dispositivo rilascia all’interno del corpo il principio attivo per combattere il mal di testa attraverso un flusso di corrente molto tenue causato da corrosione galvanica, facendo sì che non sia lo stomaco a dover assimilare il medicinale. In questo modo si evitano problemi di nausea e vomito che rappresentano un deterrente per l’uso del medicinale, realizzando un “trasporto attivo” dello stesso all’interno dell’organismo.

Zelrix è un attivo, monouso, cerotto transdermico sumatriptan in sviluppo per il trattamento dell'emicrania. Zelrix è alimentato da SmartRelief, tecnologia proprietaria della veicolazione transdermica NuPathe. SmartRelief consiste in una tecnica di rilascio controllato che utilizza una lieve corrente elettrica per il trasporto attivo del farmaco attraverso la pelle utilizzando un processo di ionoforesi. L'emicrania è una malattia neurologica che colpisce circa 31 milioni di adulti negli Stati Uniti. Il mal di testa, oltre ad essere debilitante per i pazienti che soffrono di emicrania, può provocare significativi problemi gastrointestinali, quali nausea, vomito e una compromessa capacità di digestione, nota come riduzione della motilità gastrica.

La nausea e vomito associati con l'emicrania rende difficile per molti pazienti l'assunzione di farmaci per via orale, mentre la ridotta motilità gastrica può influenzare l'efficacia di farmaci per via orale. "L'accettazione da parte della FDA dei nostri NDA è un passo in avanti per fornire il trattamento a milioni di pazienti con emicrania", ha detto Jane Hollingsworth, chief executive officer di NuPathe. La commercializzazione (negli USA) inizierà il prossimo mese di agosto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...