lunedì 24 gennaio 2011

Blender, il programma gratuito per la modellazione e l'animazione 3D


Blender è un potente software open source (ma dall'interfaccia un pò ostica), ricco di strumenti di modellazione e animazione tridimensionale, che lo rendono competitivo con altri più famosi strumenti omologhi commerciali. Blender consente di creare con pochi clic le forme geometriche di base, oltre naturalmente a linee e superfici 2D. La maggior parte di queste figure è disponibile come mesh formate da triangoli oppure come entità matematiche Nurbs (Non-uniform Rational B-spline). 

Naturalmente è anche possibile sia creare una forma con estrusioni per rotazione o lungo una linea guida, sia applicare modificatori come le operazioni booleane, la torsione, lo smusso e l'interpolazione delle facce (Subdivsion Surface). Rivolto ai professionisti dei media e agli artisti, Blender è adoperabile per creare immagini 3D, diapositive, nonché video di qualità cinematografica, mentre l'inclusione di un motore 3D in tempo reale permette la creazione di contenuti 3D interattivi per riproduzioni autonome. Principali caratteristiche:
  • Suite grafica integrata, in grado di offrire una vasta gamma di strumenti essenziali per la creazione di contenuti 3D (modellazione, animazione, rendering, post-produzione e creazione di videogiochi);
  • Software multipiattaforma, con interfaccia uniforme, basata su OpenGL, per i più diffusi sistemi operativi (Windows, Linux, MacOS, FreeBSD, Solaris, Irix);
  • Architettura 3D di alta qualità che consente la creazione rapida ed efficace di un flusso di lavoro;
  • Software di dimensioni ridotte (10-20 Megabyte);
  • Supporto gratuito offerto agli utenti dalle comunità Blender: Blender.org (Inglese), BlenderArtists.org (Inglese), Blender-Tutorial.com (Italiano), Blender.it (Italiano), Kino3D.com (Italiano).


Blender comprende numerose opposizioni che determinano il colore, la trasparenza e il grado di riflessione di una superficie. Purtroppo non è disponibile una libreria interna generica, quindi per caricare nuovi materiali già impostati è necessario importarli da altri progetti. Le luci sono quelle consuete in un software di modellazione 3D e gli strumenti per le animazioni sono decisamente completi e permettono di animare forme anche complesse. Infine, il motore di rendering privilegia il raytracing e offre un paio di algoritmi per simulare le più recenti tecniche di Global Illumination

Su Internet è possibile trovare motori di rendering alternativi e gratuiti, in grado di interfacciarsi con Blender.  Sviluppato originariamente dalla società 'Not a Number' (NaN), ora Blender è portato avanti dalla Blender Foundation (BF), in Olanda, come 'Software Libero', poiché il codice sorgente è rilasciato sotto la licenza GNU General Public License (GNU GPL). Disponibile per tutti i sistemi operativi,  l'ultima versione stabile di Blender si può scaricare da QUI. La versione Beta collegandovi a questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...