mercoledì 15 dicembre 2010

Viber, il nuovo fenomeno anti Skype per telefonare gratis


Un milione di download in tre giorni per questa nuova applicazione per iPhone, che permette di poter chiamare gratis tutti i numeri della propria rubrica, a patto che il destinatario disponga di uno smartphone Apple. In realtà quest'applicazione, Viber, funziona anche su iPad e iPod Touch, perché la trasmissione della voce avviene attraverso rete 3G ma anche Wireless: si tratta ovviamente di VoIP. 

Sviluppato dalla israeliana Viber Media, Viber non introduce nessuna tecnologia rivoluzionaria nel settore. Al contrario, per le chiamate sfrutta il classico protocollo VoIP, ovvero la comunicazione vocale attraverso Internet, come già Skype e molti altri. In Rete, tuttavia, è già un fenomeno, e per un motivo preciso: azzera tutte le procedure di registrazione e di configurazione richieste dagli altri software dello stesso genere, creando una rete di comunicazione parallela a costo zero. 

Per usare Viber è sufficiente scaricare l'applicazione da App Store, inserire il proprio numero di telefono e confermarlo digitando il codice a quattro cifre ricevuto via sms. Successivamente, l'applicazione importa la rubrica da iPhone e verifica quali numeri sono già iscritti nel database. Accanto a ogni contatto riconosciuto compare il tasto "Free Call", per la chiamata gratuita attraverso VoIP. 

Se il numero digitato non è ancora iscritto, l'applicazione si chiude e passa alla modalità telefonica normale. Le chiamate in entrata, inoltre, vengono segnalate su iPhone in automatico, senza che sia necessario aver lanciato l'applicazione o eseguito l'accesso. Provato in Italia su rete 3G, Viber garantisce una comunicazione vocale di ottima qualità. Il ritardo è minimo, l'audio piuttosto nitido, il fruscio di fondo assente. 

L'interfaccia dell'applicazione riprende quella iPhone, offrendo anche funzioni simili: muto, vivavoce, passaggio alla rete GSM e possibilità di mettere in attesa la telefonata. Gli sviluppatori di Viber Media assicurano inoltre che nei prossimi aggiornamenti verranno introdotte altre funzionalità, come chat testuale e funzioni di geolocalizzazione. Tutto sempre in forma gratuita, senza costi aggiuntivi e senza pubblicità.


Via: La Repubblica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...