domenica 28 novembre 2010

Internet Eyes: varesino sventa furto in supermarket inglese


Alessio Gila, impiegato di 37 anni, seduto comodamente su una poltrona di casa sua, ha «beccato» un ladro mentre commetteva un furto in un supermercato in Inghilterra. Ora, il buon Alessio non è dotato di supervista né questa è una storia che sconfina nel paranormale. Semplicemente l'impiegato varesino è uno dei circa 1.400 navigatori che si sono appassionati al programma Internet Eyes: alcuni centri commerciali britannici, per economizzare sui costi della sicurezza, mettono in rete le immagini dal vivo delle loro telecamere di sorveglianza. Chi scopre un furto lo segnala alla centrale e alla fine del mese può anche ottenere un premio in denaro. E Alessio è stato i primi ad avere successo in questa singolare «caccia al ladro» metà vera e metà virtuale. In palio un premio di mille sterline mensili per chi invia più segnalazioni utili.


Internet Eyes prevede innanzitutto che i navigatori debbano pagare una quota mensile (circa 20 sterline) per poter accedere alle immagini dei supermercati; chi si collega, inoltre, non sa dove si trova il negozio che sta «spiando». Se sul video nota movimenti strani, grazie a un comando apposito sullo schermo allerta il proprietario del negozio che può così intervenire. È grazie a questo sistema che una sera di pochi giorni fa, Alessio Gila ha «incastrato» una ragazza in un minimarket di Plymouth, nel sud dell'Inghilterra, 1.500 chilometri da Varese, mentre si metteva in tasca un pacchetto di caramelle guadagnandosi la riconoscenza di Debbie Butler, la proprietaria del negozio. «A me non interessa il valore in sé delle caramelle - spiega Gila - magari domani uno di noi potrebbe sventare via Internet fatti ben più gravi».

Via: http://milano.corriere.it/

2 commenti:

  1. PERCHE' NON FA DOMANDA NEI CARABINIERI!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. ALESSIO GILA SEI UNO SPIONE!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...