giovedì 4 novembre 2010

Facebook strappa Luca Colombo a Microsoft: è nuovo CM per l'Italia


Luca Colombo è stato nominato country manager di Facebook in Italia: sarà responsabile della pianificazione e gestione delle attività per il mercato italiano di Facebook. “Sono entusiasta di entrare a far parte di Facebook, un’azienda che ha sviluppato un forte cambiamento a livello globale nelle modalità di comunicazione e interazione tra le persone. L’utilizzo sempre più frequente della piattaforma da parte degli oltre 500 milioni di persone nel mondo, la rende uno strumento di marketing unico per comunicare direttamente con target specifici in modo semplice, diretto ma soprattutto coinvolgente”, dichiara Luca Colombo.

“Persone e brand possono connettersi instaurando relazioni durature difficilmente realizzabili senza l’utilizzo di una piattaforma come quella offerta da Facebook”, aggiunge. Entrato in Microsoft nel 2000 nella divisione MSN, in qualità di account per lo sviluppo delle attività di vendita, nel 2001 Luca Colombo diventa responsabile Business Development e nel luglio 2002 viene nominato sales director della concessionaria di pubblicità di Microsoft. Dopo quattro anni nell’area commerciale, nel 2006 Colombo assume il ruolo di direttore Marketing per tutta la divisione online e nel 2008 viene nominato Consumer & Online Marketing Officer di Microsoft Italia. 

In questo ruolo, Colombo ha avuto il compito di sviluppare le strategie e le attività rivolte ad ampliare l’utilizzo dei servizi online e l’adozione di prodotti quali Windows e Windows Phone. Prima di approdare in Microsoft, Luca Colombo è stato in Mondadori Informatica Education con il ruolo di Business Development manager. [AGGIORNATO] Luca Colombo coglie l'occasione del convegno Linkontro (2013) organizzato da Nielsen per esporre le prospettive future. Il mobile è una delle cose che Colombo guarda con molta attenzione per il prossimo futuro.

“Nel nostro paese abbiamo ancora un importante gap strutturale di accesso alla banda larga e telefonini e tablet stanno aiutando l'Italia a colmarlo. Penso che ci sia ancora spazio per la capacità di penetrazione nella popolazione, quei 30 milioni sono destinati ad aumentare”. Una previsione che si traduce in una speranza di crescita per tutti i social network, smentendo chi dice che Twitter sta erodendo quote di mercato a Fb. "Non ci stanno rubando il mercato, anzi. Nel prossimo futuro tutti i social sono destinati a crescere". Sta di fatto che l'azienda di Zuckerberg è sempre più attenta a cosa avviene in casa Tw.





Fonte: Key 4 Biz
Via: Huffington Post

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...