venerdì 24 settembre 2010

Siti civetta per falsi appuntamenti con escort, 5 arresti


Proponevano su un sito web incontri sessuali con escort e si rendevano irreperibili al versamento dell'acconto pattuito. Appuntamenti con escort fantasma, ovvero il cliente attirato dalla pubblicità online di donne bellissime e delle relative proposte sessuali paga l'acconto, dai 300 ai 500 euro, ma all'incontro non si presenta nessuno perché la donna non esiste: 5 persone, tra cui due donne addette ai colloqui telefonici, sono state arrestate dagli agenti della squadra mobile di Varese al termine di un'indagine che ha scoperto la banda di truffatori. Dal novembre 2006 all'ottobre 2009, le escort fantasma hanno fruttato oltre 650mila euro. L'operazione battezzata "Carro di Buoi" è stata condotta dagli agenti della mobile di Varese, in collaborazione con il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Varese, e al termine delle indagini hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere e due arresti domiciliari, emesse dall'autorità giudiziaria di Busto Arsizio. I siti "internet" utilizzati dai truffatori, alcuni dei quali strategicamente registrati negli Stati Uniti, riportavano, anche per rendere più interessante "l'offerta", simulate recensioni di clienti, che si mostravano pienamente soddisfatti per le qualità del "servizio" ricevuto. Gli artefici della truffa arrestati avevano la loro base operativa nell'area di Castellanza, Marnate e Legnano e conducevano i loro traffici con una precisa ripartizione funzionale. L'acconto veniva versato, per lo più, attraverso vaglia postali on-line, ma anche con la ricarica di carte prepagate post-pay, tessere telefoniche prepagate e spedizioni di denaro fatte utilizzando istituti di money - transfer.

Fonte: http://notizie.virgilio.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...