mercoledì 29 settembre 2010

Scovati su Facebook gli autori di un furto di materiale informatico



A Buscemi, nel siracusano, i carabinieri hanno arrestato due giovani. Entrambi sono gli autori di un furto di materiale informatico. I carabinieri li hanno individuati grazie al loro profilo su Facebook. A.C.e F. R., tutti e due di 20 anni, devono rispondere di furto aggravato. Secondo l'accusa avevano rubato il 6 maggio scorso vari prodotti informatici nel negozio Future Land di Palazzolo Acreide. Il riconoscimento è avvenuto su Facebook.

Perché anche i ladri non resistono alla tentazione di costruirsi i propri profili sul più diffuso dei social network. E questo ha permesso ai carabinieri di risolvere il caso di un furto con scasso in un esercizio commerciale di Palazzolo Acreide. Protagonisti della brillante ed originale indagine sul web i militari della stazione di Buscemi che hanno lavorato ad un colpo messo a segno in un negozio di prodotti informatici nel comune limitrofo, arrestando i presunti responsabili. Le immagini dell'impianto di videosorveglianza li avevano ripresi, ma essendo incensurati le loro foto non erano presenti nella banca dati delle forze di polizia. 

I carabinieri hanno allora spostato la loro indagine su Facebook e hanno analizzato i profili dei giovani residenti nella zona: cosi' hanno indivuato i due giovani che sono stati tra l'altro trovati in possesso di parte del materiale rubato. A entrambi sono stati concessi gli arresti domiciliari. L’esecuzione delle misure cautelari si è svolta nell’ambito di un servizio coordinato disposto dal Comandante Provinciale, Colonnello Massimo Mennitti.

Via: Giornale di Siracusa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...