martedì 21 settembre 2010

Google, Garante Privacy: no a trattamento dati attraverso Street View



Il Garante della privacy ha imposto a Google di bloccare qualsiasi trattamento sui cosiddetti 'payload data' captati dalle vetture di Street View, il servizio di navigazione virtuale di Google, e ha inviato gli atti all'autorita' giudiziaria perche' valuti gli eventuali profili penali derivanti dalla raccolta di questo tipo di dati.


L'Autorita' aveva avviato un'istruttoria nei confronti della societa' di Mountain View nel maggio di quest'anno, quando era venuta a conoscenza della circostanza che le Google car, girando sul territorio italiano, oltre a raccogliere immagini avevano anche catturato a partire dall'aprile 2008, tramite appositi software, frammenti di comunicazioni elettroniche trasmesse da utenti che utilizzavano reti Wi-Fi non protette.

Nel corso del procedimento, Google fornendo i riscontri richiesti dal Garante ha confermato la raccolta dei dati durante il passaggio delle vetture di Street View, specificando tuttavia che essa era avvenuta erroneamente e che i dati raccolti erano comunque talmente frammentati da non per poter essere considerate informazioni personali.

Secondo le dichiarazioni delle societa', i dati sono attualmente conservati su server negli Usa e non sono mai stati utilizzati, ne' comunicati a terzi. E il ministro dell'Interno tedesco de Maiziere si dice a favore di regole per Street View.

Il servizio Street View dovrebbe partire nei prossimi mesi per 20 citta' tedesche ma entro il 15 ottobre i cittadini possono chiedere a Google di non inserire le immagini delle loro abitazioni o uffici in rete e - secondo Der Spiegel - oltre 100mila persone lo hanno gia' fatto. De Maiziere parla di servizi 'buoni' per i quali serve pero' un limite.

Fonti: Adnkronos | ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...