giovedì 23 settembre 2010

Facebook off-line per milioni di utenti, panico in tutto il mondo


Panico per i milioni di utenti Facebook, che ogni giorno non possono fare a meno di loggarsi al social network di Mark Zuckerberg. Il sito di Facebook è rimasto inaccesibile per un paio d'ore. In poco tempo sul web è dilagato il terrore: un rincorrersi di ipotesi, da manutenzioni non annunciate ad "attacchi hacker cinesi", come ha riportato qualche sito:

"Attacco Hacker di matrice cinese ha messo in ginocchio il Social Network più famoso al mondo Facebook. L'armata di Mark Zuckerberg, il creatore del Portale web, non è riuscito a contrastare l'attacco, ed ora è panico tra gli utenti che, disperati, cercano di capire cosa sta accadendo. I più fanatici hanno già confermato la riapertura del sito nelle prossime ore, ma purtroppo il sito resterà out per molto tempo, almeno fino a quando non si capirà da dove è venuto l'attacco."

smentendo poi se stesso. Fatto sta che per diverse ore, questa sera, in molti milioni hanno dovuto fare a meno di Facebook e nel momento del login si riceveva il seguente messaggio: "Impossibile trovare www.facebook.com. Ricarica: www.­facebook. com Suggerimenti aggiuntivi: * Accedi a una copia cache di www. facebook. com* Effettua la ricerca.". Usando altri browser il messaggio poteva essere differente come del tipo "Errore * 3000"

Come riporta lo status della pagina ufficiale di Facebook, aggiornato circa 3 ore fà: "We are experiencing an issue with a third-party networking provider that is making it difficult for some of you to connect to Facebook. We are in contact with this provider and working to fix the issue as soon as possible." cioè letteralmente: "Stiamo avendo problemi con un fornitore di servizi di Rete di terze parti. Siamo in contatto col provider che sta lavorando per risolvere il problema nel più breve tempo possibile."

Non è la prima volta che Facebook si trova ad affrontare un problema d'accesso al sito, già nel lontano 2007 il social network si era scusato con i suoi utenti per un inconveniente causato da un server proxy di terze parti. In quel caso la spiegazione fu più completa:

"This morning, we temporarily took down the Facebook site to fix a bug we identified earlier today. This was not the result of a security breach. Specifically, the bug caused some third party proxy servers to cache otherwise inaccessible content. The result was that an isolated group of users could see some pages that were not intended for them. The site has now been restored, and we apologize for any inconvenience this may have caused."



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...