lunedì 23 agosto 2010

Titanic in 3D su Facebook, Twitter e YouTube per rivivere il relitto


Una nuova spedizione sui resti del Titanic, per far rivivere in 3D il relitto più famoso del mondo. Salpa oggi da St. John, in Nordamerica, una nave oceanografica con un equipaggio di 60 ricercatori, dotata delle più moderne tecnologie, sottomarini-robot sonar e telecamere high-tech, con l'obiettivo di ricostruire l'immagine della nave e studiarne lo stato di deterioramento, anche per capire quanto il relitto potrà ancora resistere.

Ma soprattutto, gli archeologi oceanografici e i tecnici ricostruiranno in 3D ogni minimo dettaglio dell'esplorazione che, nonostante l'esclusiva di Nbc News e Peacock Productions, si potrà seguire in diretta su Facebook, Twitter e YouTube. ''Una volta elaborati i risultati si potrà navigare all'interno del Titanic come in un videogame'' assicurano. 

All'esplorazione parteciperà anche il Paul-Henri Nargeolet, capitano in pensione della Marina militare francese, che ha già compiuto oltre 30 immersioni sul relitto per un totale di 600 ore. Anche per lui questa sarà una spedizione speciale, non solo perché quella tecnologicamente più avanzata, ma perché avrà un compito speciale: la 'rinascita' del Titanic. 

Sarà a bordo del «Jean Charcot», una nave lunga 76 metri dotata delle più moderne tecnologie per l’esplorazione abissale, a cominciare dagli Auv (autonomous underwater vehicle), un sottomarino-robot che può navigare sott’acqua autonomamente, senza la necessità di essere collegato via cavo (come i Rov, anch’essi a bordo) alla centrale operativa sul «Charcot». E poi, sofisticati sistemi sonar, con occhi che possono bucare anche i sedimenti del fondale, e telecamere tridimensionali, che dovranno mappare i resti del «quasi inaffondabile».

L'RMS Titanic è stato un transatlantico britannico della classe Olympic, diventato famoso per la collisione con un iceberg nella notte tra il 14 ed il 15 aprile 1912 e il conseguente drammatico affondamento avvenuto nelle prime ore del 15 aprile 1912. Secondo di un trio di transatlantici, il Titanic, assieme ai suoi due gemelli Olympic e Britannic, fu progettato per offrire un collegamento settimanale di linea con l'America e garantire il dominio delle rotte oceaniche alla White Star Line.

Costruito presso i cantieri Harland and Wolff di Belfast, il Titanic rappresentava la massima espressione della tecnologia navale di quei tempi ed era il più grande e lussuoso transatlantico del mondo. Durante il suo viaggio inaugurale (da Southampton a New York, via Cherbourg e Queenstown), entrò in collisione con un iceberg alle 23:40 (ora della nave) di domenica 14 aprile 1912. L'impatto provocò l'apertura di alcune falle lungo la fiancata destra del transatlantico, che affondò 2 ore e 40 minuti più tardi (alle 2:20 del 15 aprile) spezzandosi in due tronconi.





Via: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...