mercoledì 19 maggio 2010

MySpace semplifica la privacy e sfida Facebook con meno articolazioni


MySpace semplifica le opzioni sulla privacy e sfida l'avversario Facebook che presenta delle impostazioni più articolate. In una lettera inviata ai membri di MySpace, il co-presidente Mike Jones ha spiegato che l'utente potrà scegliere fra rendere il suo profilo aperto al pubblico, ai maggiorenni o agli amici con un solo click. La differenza è netta rispetto a Facebook che, come ha ricordato il New York Times, prevede 50 settings, 170 opzioni e ha una politica della privacy più lunga della costituzione americana.


Il social network di Rupert Murdoch, che negli ultimi anni ha perso terreno nei confronti del rivale, ha infatti annunciato per le prossime settimane una semplificazione delle impostazioni sulla privacy che coinvolgerà gli utenti. Nelle parole di Jones c'è un chiaro riferimento al rivale, alle prese con le proteste degli utenti e gli attacchi della stampa. «Rispettiamo il desiderio di bilanciare la condivisione e la privacy, e non metteremmo mai i nostri utenti in una posizione scomoda», ha scritto il manager. 

«MySpace punta alla scoperta, all'espressione personale e alla condivisione, ma comprendiamo che le persone possano volere l'opportunità di limitare la condivisione delle proprie informazioni a un gruppo selezionato di amici». Gli utenti, ha aggiunto, «non devono temere che il loro contributo unico a MySpace possa essere usato a loro insaputa per scopi diversi». 

In questo scenario non stupisce che il Co-presidente di MySpace, Mike Jones, voglia cogliere l’opportunità annunciando la sua “Nuova, semplificata configurazione privacy“. Poiché il 31 maggio si svolgerà il “Quit Facebook Day”, per chiudere le porte a Facebook, chissà che non abbiano voglia di leggere il setting privacy di MySpace e passare al social network ex numero uno. Come default MySpace setterà “solo amici” per chi gà aveva configurato questa opzione. Se gli utenti vogliono, possono cambiare l’opzione con un click.

Fonte: Il Messaggero

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...