giovedì 18 marzo 2010

Rapporto IC3 sulla sicurezza informatica Usa

Negli ultimi anni le vittime delle truffe su internet sono aumentate in modo esponenziale negli Stati uniti. Secondo l'ultimo rapporto annuale dell'Fbi sul 2009, l'importo complessivo del denaro rubato online ammonta a 560 milioni di dollari e cioè più del doppio dell'anno precedente. I "truffati" sono in massima parte uomini, il triplo delle donne. I numeri sono riportati nel rapporto annuale di Internet Crime Complaint Center (IC3, task-force che include anche l'FBI). Le denunce da parte degli utenti sono aumentate in modo sostanziale nel 2009: in totale l'Internet Crime Complaint Center (la società che raccoglie le denunce) ne ha ricevute 336.665, un incremento del 22,3% rispetto al 2008. "I dati contenuti in questo rapporto indicano che i criminali continuano a trarre vantaggio dall'anonimità offerta da internet e sviluppano metodi sempre piu sofisticati per truffare i consumatori", si legge nella presentazione del rapporto di 26 pagine. Le categorie più rappresentante includono la mistificazione della vera identità dei truffatori spacciatisi per agenti della stessa Fbi (16 su 100), la mancata consegna di merci acquistate in rete (11,9 %), le tristemente note truffe alla nigeriana (9,8 %), furto di identità e truffe legate al sovrapagamento. Il valore medio delle truffe e di 575 dollari. I truffati per eccellenza sono le persone di età compresa tra i 40 e i 49 anni (700 dollari in media); al secondo posto della lista: gli uomini (650 dollari in media).
Fonte: Adnkronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...