mercoledì 6 gennaio 2010

In tilt 20 milioni di carte di credito


E' iniziato male il nuovo anno per le banche tedesche. Un bug informatico legato al passaggio al 2010 ha infatti reso inutilizzabili 23,5 milioni di carte di credito e di debito in Germania. Conseguenza: milioni di persone che andavano ai terminali bancomat decisi a prelevare denaro dal conto o dalla disponibilità della carta di credito, o che volevano pagare acquisti in negozi o supermercati, si sono visti sullo schermo la gelida, ostile risposta 'Karte ausgewiesen', la sua carta è respinta.
Secondo quanto rivelato dall'associazione tedesca delle casse di risparmio e delle casse di compensazione Dsgv, molte delle carte bloccate sono legate al circuito Eurocheque.
La falla, stando agli esperti, si troverebbe proprio nel software dei microchip delle carte, che non riescono a "leggere" la nuova data. Un guaio che ha messo in ginocchio milioni di cittadini. La commissione bancaria Zka aveva promesso di correggere entro martedì questa sorta di "Millenniun Bug" a scoppio ritardato, ma a quanto pare non è stato possibile rispettare questa scadenza.
Tra le banche più colpite ci sono la Postbank e la Commerzbank. Una portavoce di quest’ultima, vale a dire la seconda principale banca commerciale del Paese, ha detto comunque che il problema è stato risolto per «gran parte» degli sportelli automatici dell’istituto. Solo in alcuni casi, ha aggiunto, non vengono ancora riconosciute le nuove carte Ec e il bug non riguarda comunque i clienti titolari di carte di Credito emesse dall’istituto.
Fonte: La Repubblica

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...