mercoledì 29 luglio 2009

Accordo tra Microsoft e Yahoo! per contrastare il colosso Google


Microsoft e Yahoo hanno annunciato un accordo decennale per sviluppare una partnership nel campo dei motori di ricerca e della pubblicità online, nel tentativo di contrastare efficacemente la rivale Google. In base all'accordo, Microsoft acquisterà una licenza esclusiva della durata di 10 anni per le tecnologie di ricerca core di Yahoo. Le due società sperano di finalizzare l'accordo nei primi mesi del 2010. Il nuovo motore di ricerca di Microsoft, chiamato Bing, sarà il provider di ricerca di Yahoo, mentre ciascuna compagnia manterrà la sua forza vendite e la sua attività di display advertising.



L'accordo prevede una condivisione degli introiti tra le due compagnie. La notizia e i dettagli relativi a questa intesa erano stati anticipati sul blog AllThingsDigital e su Advertising Age. Microsoft e Yahoo sono state in trattative per mesi al fine di cooperare nel campo della pubblicità online, settore dominato da Google. Con questa partnership, Microsoft spera di trovare nuova linfa nel suo tentativo di minare la supremazia assoluta di Google nel campo della ricerca sul web e della pubblicità ad essa collegata. Sul mercato americano Google raccoglie il 65% delle ricerche sul web, contro il 19,6% di Yahoo! e l’8,4% di Microsoft (dati ComScore riferiti al mese di giugno)



Yahoo stima che l'accordo produrrà un beneficio in termini di utile operativo Gaap annuale di circa 500 milioni di dollari e un cash flow operativo annuale di circa 275 milioni di dollari. L'intesa, dunque, consolida Microsoft al secondo posto. Dal punto di vista economico, la collaborazione non prevede alcun versamento anticipato da parte di Microsoft e si basa piuttosto su una divisioni degli introiti. La trattativa per questa nuova cooperazione anti-Google è durata diversi mesi, dopo che il gruppo di Bill Gates tentò nei primi mesi del 2008 di acquisire Yahoo attraverso un’offerta (rifiutata) di 47,5 miliardi di dollari.

domenica 26 luglio 2009

E-Mail tramite Sms.


 
Il telefonino è nato per permetterci di comunicare in mobilità con le altre persone.Oggi con questo strumento possiamo fare di tutto,dalla navigazione su internet al multimedia,basta avere una connessione mobile.Non tutti però dispongono di cellulari di ultima generazione e tantomeno sono disposti a pagare un collegamento ad internet in più per leggere,ad esempio, la nostra posta elettronica.Un metodo per avere le nostre email sempre con noi senza pagare una connessione e con qualsiasi telefono esiste.Come?Con ALICE, infatti tra i servizi che offre agli abbonati ad una linea adsl, c'e la possibilità di inoltrare i messaggi di posta elettronica ricevuti su un qualsiasi numero di cellulare TIM.Con un piccolo trucco possiamo configurare an
che GMAIL.
 
Per attivare il servizio andiamo sulla nostra casella elettronica.Andiamo su “ALICE MAIL” ed effettuiamo la registrazione al servizio, inserendo tutte la informazioni necessarie,compreso il numero di cellulare sulla quale voglia
mo ricevere gli sms,dopo selezioniamo “ABILITA IN RICEZIONE DEI M
ESSAGGI”.Clicchiamo,quindi su salva.Per ricevere le email tramite sms dobbiamo inserire dopo la @ del nostro indirizzo alice messenger la parola sms.Se,ad esempio,e’ ” POLDOPOPEY@TIN.IT“,allora si dov
ra’ inviare l’email all’indirizzo “POLDOPOPEY@SMS.TIN.IT”.Questo servizio puo’ essere usato solo per i clienti alice adsl.Per ricevere i messaggi di “GMAIL”dobbiamo accedere alla nostra casella,andare su impostazioni quindi nella scheda INOLTRO E POP/IMAP,spuntiamo su INOLTRA UNA COPIA DEI MESSAGGI IN ARRIVO A….ed inseriamo il nostro indirizzo
col nome SMS dopo la @.Tutte le email ricevute verranno automaticamente inoltrate al nostro indirizzo alice messenger che,a sua volta,la inoltrera’ al nostro cellulare.L’sms ci dara’ tutte le informazioni riguardanti il mittente,l’oggetto e il testo della email per un massimo di 160 caratteri.

N.B. anche i clienti VODAFONE possono ricevere le email sul loro telefono basta che il messaggio sia inviato all’indirizzo,ad esempio, “POLDOnumerocellulare@SMS.VODAFONE.IT,per un massimo di 132 cara
tteri.

mercoledì 22 luglio 2009

Il sistema di registrazione domini .it diventa sincrono (tempo reale)


Finalmente il NIC, cioè il registro dei domini “.it” ha accolto la richiesta di migliaia di utenti, snellendo la procedura di registrazione, modifica e rimozione dei domini con estensione italiana portandola in tempo reale. Perché se prima usufruivamo di un sistema “asincrono” quello nuovo, che andrà in vigore dal prossimo 28 settembre viene definito “Il sistema di registrazione sincrono del Registro italiano“.

Il servizio sincrono verrà erogato dai “registrar” ossia organizzazioni che hanno in essere un contratto attivo con il Registro. Il Registrar sarà sempre intermediario nei confronti del Registro per tutte le operazioni di registrazione e mantenimento dei nomi a dominio, nonché per il corretto mantenimento delle informazioni inserite nel Database dei Nomi Assegnati (DBNA) stesso utilizzando il sistema di registrazione con modalità sincrona.

Il sistema sincrono di registrazione e mantenimento dei nomi a dominio del Registro.it utilizza il protocollo EPP (Extensible Provisioning Protocol) per conformità agli standard internazionali riconosciuti e per uniformarsi alle scelte già fatte da altri ccTLD e gTLD. Quello che cambia è che il processso di registrazione sarà enormemente più semplice e la registrazione avverà in tempo reale, mentre oggi c’è un ritardo anche di alcuni giorni prima che una registrazione si concluda.


Questo vuol dire che chiunque voglia creare un sito o un blog per esempio, registrerà il dominio .it che desiderà e lo avrà a propria disposizione in pochi minuti. Potrà quindi iniziare a caricare contenuti, attivare caselle email e a promuverlo sui motori di ricerca in tempi brevissimi. In questo modo il dominio .it inzierà a far concorrenza al “fratello maggiore” il dominio .com. Sono certo che il numero di registrazioni crescerà.

venerdì 17 luglio 2009

SMS ed MMS a costo zero con servizio web Freebee









Oggi nella maggior parte dei casi,quando dobbiamo comunicare con qualcuno,preferiamo inviare un messaggio tramite cellulare.Il motivo e':il costo del messaggio e' molto piu' contenuto rispetto a quello di una chiamata ed inoltre risulta essere piu' modaiolo, se cosi' si puo' definire.Per risparmiare un po' di denaro,possiamo usufruire di "FREEBEE",un servizio web che,effettuata la registrazione, ci consente di inviare gratis SMS ed MMS.

Vediamo come utilizzare il tutto: con il nostro browser carichiamo il sito http://www.freebee.it/ , andiamo sul tab iscrizione ed inseriamo i nostri dati,compreso il numero di cellulare sulla quale vogliamo usufruire del servizio.Dopo clicchiamo sul pulsante login, e prima di iniziare ad inviare messaggi, e' necessario compilare dei questionari,per ognuno di essi dobbiamo cliccare sul link nella sezione questionari rispondendo alla domanda associata e premendo compila.

Andiamo su invia SMS/MMS scriviamo corpo del messaggio,mittente e per l'invio clicchiamo su "col mio account gratis"inseriamo il codice captcha e premiamo invia SMS.Per l'MMS il procedimento e' analogo,bisogna solo allegare l'eventuale file cliccando su sfoglia e premendo apri.


Via: Freebee

giovedì 16 luglio 2009

Stampare facile...online


Con questo software potrete ordinare le vostre stampe con una facilita' d'uso impressionante. My Composer, infatti, permette di creare album,foto libro,poster o semplicemente stampe di vario formato. Abbinato al servizio che offre "PRINK" e ci si trova molto bene, sia per quanto riguarda la qualita' delle stampe che la velocita' delle consegne. La modalita' di ritiro stampe avviene nel negozio prink piu' vicino alla propria residenza. Per maggiori dettagli e per il download del programma cliccare qui: http://www.prink.it/on-line/Home/Photoprink.html.

mercoledì 15 luglio 2009

Gestione bilancio familiare


La situazione economica mondiale,risulta essere abbastanza critica infatti,in quest'ultimo anno,i debiti delle imprese
al livello finanziario,hanno portato alla chiusura parziale a volte totale,di una parte di esse,con conseguente perdita del lavoro da parte dei poveri lavoratori.In un momento come questo ,anche se le nostre finanze ,o per meglio dire,il nostro budget, che ci tocca amministrare non è paragonabile a quello di una grossa azienda,non vedo perché non farci aiutare da un software dalle mille risorse.Il programma in questione si chiama"MY MONEY EXPRESS" un software fantastico che usa,scusate il gioco di parole,il metodo dei metodi per l'inserimento delle transazioni ed abbina una gestione pratica ma potente dei nostri conti.Il software è concesso sotto licenza freeware e lo potete scaricare da http://www.slowbit.com/index.aspx, per attivarlo in modo illimitato dovete registravi con la vostra mail.

martedì 14 luglio 2009

Un desktop ordinato...ecco la soluzione.


Molti programmi installati sul nostro PC ci portano ad avere icone sparse per il desktop senza nessun senso. Esiste un programma, concesso con licenza freeware, che ci permette di ordinare le icone in modo perfetto. Parliamo di "ROCKETDOCK" un utility niente male dalle mille opzioni e personalizzazioni.Il download potete effettuarlo da qui. Una volta cominciato ad utilizzarla non ne puoi fare a meno, il desktop risulta molto più ordinato e si ha un facile accesso ai programmi usati più frequentemente.

N.B.: Il software e' in italiano va impostato nei settaggi.

domenica 12 luglio 2009

Come rendere il nostro pocket pc simile ad un desktop?

La stragrande maggioranza dei pocket pc,con sistema operativo Windows mobile,hanno raggiunto un livello di funzionalita' consono a quelle che sono le applicazioni ,che comunemente noi tutti usiamo.A volte pero' le cose piu'semplici,come ad esempio, minimizzare le finestre come facciamo sul nostro desktop quando apriamo piu' applicazioni contemporaneamente,sul pocket pc diventa un' impresa ardua.Da oggi esiste un applicazione freeware,e questo non e' poco,dato che la maggior parte dei software per cellulari o simili sono a pagamento,che permette di minimizzare le finestre aperte sul pocket pc,esattamente come facciamo di solito.Il software si chiama "WKTASK" che scaricheremo da:http://handheld.softpedia.com/progDownload/WkTASK-Download-50800.html,inoltre, con questa fantastica applicazione,avremo a disposizione tante altre funzioni utilissime,il programma e' in italiano,la lingua va impostata sulle opzioni.
N.B.quando effettuate il download, il file e' gia in formato .cab,quindi salvatelo sul vostro pocket pc e da li effettuate l'installazione.

Disabilitare i programmi ad avvio automatico

Quando avviamo Windows,vengono caricate in automatico alcune applicazioni ,impostate di default per partire all'avvio del sistema operativo.Per disabilitare questi programmi andiamo su START/TUTTI I PROGRAMMI/ESECUZIONE AUTOMATICA e,facendo click col tasto destro del mouse sui programmi che non ci interessano siano caricati all'avvio,selezioniamo ELIMINA per cancellare il collegamento che consente la partenza del programma.Infine su START/ESEGUI digitiamo MSCONFIG e nella finestra che si apre (fig.1) andiamo sul selettore avvio ed eliminiamo il segno di spunta su tutte le applicazioni che non vogliamo caricare all'avvio.Questa procedura ci consentira' di snellire la velocita' di avvio e di prevenire l'eventuale attivazione di programmi tipo spyware/adware.

Fig.1

lunedì 6 luglio 2009

A proposito di Windows 7


Il successore di vista ormai e' pronto. Infatti gia' da diversi mesi la Microsoft permette di scaricare la versione di prova disponibile all'indirizzo www.microsoft.com/windows/windows-7/download.aspx, che abbiamo testato, rilevando gia' dei netti miglioramenti, soprattutto per quanto riguarda la velocita' del sistema. L'aspetto "inquietante" è dato della nota emersa dall'ufficio brevetti americano ove si legge che Microsoft avrebbe sviluppato una tecnologia in grado di limitare le funzionalita' del sistema operativo con un comando da remoto. In attesa che questo venga smentito l'ipotesi "LINUX" prende sempre piu' corpo.

Trojan: W32/Gpcode







Nome: Trojan: W32/Gpcode
Nomi di rilevazione: Virus.Win32.Gpcode
Categoria: Malware
Tipo: Trojan
Piattaforma: W32

Riepilogo

Conosciuto anche come un cavallo di Troia, questo è un programma ingannevole che esegue azioni aggiuntive all'insaputa dell'utente senza permesso. E non replica.

Ulteriori dettagli

Gpcode è un Trojan che cripta i file con determinate estensioni sulle unità locali e remote e poi chiede all'utente di contattare il suo autore per acquistare una soluzione di decodifica. Quindi, in pratica il trojan rende ostaggi i file dell'utente e chiede un riscatto per "liberarli". Questo è un tipo di attività criminale che non si vedeva da molto tempo.

Il file è un trojan eseguibile PE di circa 56 kilobyte, compresso col compressore di fileUPX.

Esecuzione

Dopo che il file il trojan viene eseguito da un utente, viene creata una chiave di avvio per i suoi file nel registro di Windows:

• [HKEY_CURRENT_USER \ Software \ Microsoft \ Windows \ CurrentVersion \ Run]
 "servizi" = "[nome file]"

dove [nome file] è il nome del file del Trojan.

Attività

Il trojan inizia a scansionare le unità locali e remote per cercare i file con le seguenti estensioni:

•. Xls
•. Doc
•. Txt
•. Rtf
•. Zip
•. Rar
•. Dbf
•. Htm
•. Html
•. Jpg
•. Db
•. DB1
•. Db2
•. Asc
•. Pgp

Quando un file con uno di questi estensioni viene trovato, il trojan legge nella memoria, crittografa i dati del file con un semplice algoritmo, salva i dati crittografati in un nuovo file (il nome di questo file è 'coder' + nome del file originale: per esempio per il FILE.PGP il trojan creerà il file CODERFILE.PGP), elimina il file originale e quindi rinomina il file appena creato con il nome del file originale.

Dopo di che il trojan crea un file di testo denominato ATTENZIONE!. TXT nella stessa cartella dove si trova il file criptato. Questo file txt contiene il seguente testo:

• Alcuni file sono codificati.
• Per acquistare decoder mail: n781567@yahoo.com
• con oggetto: 000000000032 PGPcoder

Tutti i file cifrati hanno la seguente stringa di 21 byte di testo in loro inizio:

• PGPcoder 000000000032

L'algoritmo di crittografia è abbastanza semplice - il trojan utilizza operazione di aggiunta su dati del file originale con una sola chiave di crittografia byte. Il valore originario della chiave di cifratura è 58 (0x3A) ed è modificato con 2 valori fissi byte che sono 37 (0x25) e 92 (0x5c) dopo la cifratura di ogni successivo byte di dati del file originale.

Mentre che il trojan esegue la scansione di unità locali e remote, mantiene una traccia di tutte le cartelle ed i file trovati nel file AUTOSAVE.SIN che viene creato in una cartella temporanea.

Dopo che tutti i file sono criptati il trojan termina il suo processo, cancella il suo file eseguibile, AUTOSAVE.SIN file e la sua chiave di avvio dal Registro di sistema.

Rilevamento

F-Secure Anti-Virus rileva trojan Gpcode.b con il seguente aggiornamento:
[FSAV_Versione_Database]
Version = 2005-05-23_01

Fonte: F-Secure
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...