mercoledì 28 settembre 2016

Censis: tre italiani su 4 connessi, ma c'è differenza di generazione


Su internet il 74% degli italiani, smartphone usati dall'89% dei giovani, social network e piattaforme online indispensabili nella vita quotidiana. Boom delle spese per consumi tecnologici anche nella crisi: +190%. Sono i dati principali del tredicesimo rapporto Censis-Ucsi sulla comunicazione nel nostro Paese, promosso da Enel, Hp Enterprise, Mediaset, Rai e Tv2000 e presentato oggi a Roma. Nuovo record per internet: il 73,7% degli italiani sul web. La penetrazione di internet aumenta di 2,8 punti percentuali nell'ultimo anno e l'utenza della rete tocca un nuovo record, attestandosi al 73,7% degli italiani (e al 95,9%, cioè praticamente la totalità, dei giovani under 30).

martedì 27 settembre 2016

Gigi Hadid regina delle sfilate e di Instagram a Milan Fashion Week


L'osservatorio ha misurato le performance dei Fashion Brand attivi su Instagram che hanno sfilato sulle passerelle durante i cinque giorni della Milan Fashion Week (MFW). Il weekend (23-25 sett) della MFW sui social, monitorato da Blogmeter, incorona  i brand di Armani, Versace e Ferragamo, ma la rivelazione, in particolare su Instagram, è stata la super modella Gigi Hadid. – Con l’Instagram Fashion Index, Blogmeter, società leader nella social media intelligence, ha monitorato le performance su Instagram dei 38 brand che hanno sfilato lo scorso weekend (23 – 24 – 25 settembre) secondo il calendario ufficiale di Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI).

venerdì 23 settembre 2016

Yahoo! conferma furto dati 500 mln utenti da hacker legati a Stato


Un massiccio attacco hacker sulla rete di Yahoo! ha portato nel 2014 alla violazione dei dati di almeno 500 milioni di utenti, a partire dal servizio mail. La conferma è arrivata dalla società attraverso un comunicato ufficiale, a poche ore di distanza dalle indiscrezioni pubblicate dal sito specializzato Recode che ha citato alcune fonti. Nel comunicato Yahoo! spiega che il furto non ha riguardato dati come coordinate bancarie o numeri di carte di credito. L'azienda sta avvisando gli utenti il cui account è stato violato e suggerisce di cambiare la password di accesso. Yahoo!, guidata dal 2012 da Marissa Mayer, ha forti sospetti che dietro il cyberattack ci sia uno Stato straniero.

Recent Posts

Post più popolari