mercoledì 6 novembre 2019

RADIO F-secure è nuovo canale podcast che dispiega Cybersecurity


Il noto fornitore di soluzioni per la sicurezza informatica F-Secure ha recentemente annunciato la nascita di RADIO F-Secure, la podcast radio, in lingua italiana, nata per parlare di sicurezza informatica con approfondimenti, test, interviste, programmi di canale e tutorial. Ogni episodio tocca un tema diverso e consente a F-Secure di comunicare con continuità al mercato, in particolare a esperti e consulenti di security, rivenditori e IT aziendale. RADIO F-Secure si basa sulla piattaforma per la costruzione di podcast radio aziendali di RADIO IT, la quale gestisce e promuove una rete per la distribuzione di contenuti tramite i canali podcast più rilevanti e una piattaforma web dedicata.

lunedì 4 novembre 2019

QSAN Technology lancia nuovo firmware XEVO 1.1.0 per XCubeFAS


Nuove funzionalità per XEVO e un sistema di controllo rinnovato che permette di tenere sotto controllo tutte le attività di storage all’interno dell’azienda. QSAN, esperta di sistemi iSCSI e FC SAN per aziende e PMI, vanta numerosi record comprovati nei mercati aziendali e numerose applicazioni verticali. Le attività di storage non si misurano solo in termini di volumi di archiviazione e velocità di esecuzione nel trasferimento dei dati. Per garantire una gestione ottimale dei dati all’interno dell’azienda, così come la loro sicurezza e disponibilità, è necessario avere a disposizione un software in grado di offrire gli strumenti necessari per sfruttare al massimo l’hardware a disposizione.

giovedì 31 ottobre 2019

Internet, 50 anni fa prima comunicazione su Arpanet: come avvenne


Cinquant'anni fa, due lettere venivano trasmesse online, alterando per sempre il modo in cui la conoscenza, l'informazione e la comunicazione sarebbero state scambiate. Il 29 ottobre 1969, Leonard Kleinrock, professore di informatica all'Università della California (UCLA), e il suo studente laureato Charley Kline volevano inviare una trasmissione dal computer dell'UCLA a un altro computer presso lo Stanford Research Institute (SRI) attraverso l'ARPANET, il precursore di ciò che ora conosciamo come la Rete. ARPANET collegava le università che lavorano per il Dipartimento della Difesa nell'ambito del suo programma ARPA (adesso DARPA) per le nuove tecnologie militari.

mercoledì 16 ottobre 2019

Medicina, sclerosi multipla e ritmo circadiano: possibile correlazione


Un team di ricercatori del Dipartimento di Scienze biochimiche “A. Rossi Fanelli” ha definito per la prima volta la variazione dell’alternanza luce/buio come fattore scatenante di risposte immunitarie incontrollate, alla base di molte malattie autoimmuni come la sclerosi multipla, chiamata anche sclerosi a placche. Lo studio, che apre nuove prospettive cliniche, è stato pubblicato nei mesi scorsi sulla rivista Amino Acids. Numerosi studi epidemiologici hanno dimostrato l’esistenza di singolari variazioni nella distribuzione geografica della prevalenza della sclerosi multipla (SM): è ormai accertato che all’aumentare della latitudine aumenti anche la prevalenza di questa malattia autoimmune.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...